SIAARTI e linee guida elisoccorso

Progetto terapia intensiva volante

SIAARTI ha intrapreso nel corso dell'ultimo anno un percorso di grande impegno nel settore dell'elisoccorso.

Gli anestesisti-rianimatori rappresentano il team-leader degli equipaggi sanitari a bordo degli elicotteri che svolgono attività di soccorso in Italia. Lo specifico percorso di formazione specialistica dell'anestesista-rianimatore prevede anche l'area dell'emergenza.

In particolare, SIAARTI condivide la definizione della Critical Emergency Medicine – CREM, che identifica nell'anestesista-rianimatore la figura medica con le competenze idonee a gestire il trattamento di pazienti acuti e critici, sia in ambito ospedaliero che sul territorio. L'attività in emergenza è naturale estensione della capacità di trattare pazienti complessi in terapia intensiva.

Il modello che SIAARTI adotta per l'elisoccorso è quello di una terapia intensiva volante (di "un ospedale volante") nel senso di assicurare la possibilità di trattare i pazienti più critici sul luogo dell'evento e durante il trasporto nell'ospedale idoneo di destinazione, con la possibilità di assicurare anche durante la fase del volo con il paziente a bordo il monitoraggio e gli interventi necessari a stabilizzare al meglio possibile il paziente. Si tratta di un modello in cui l'anticipazione del trattamento prima dell'arrivo in ospedale ma con gli standard propri di una terapia intensiva consente da un lato di effettuare interventi salvavita (es. intubazione in volo o defibrillazione senza dover atterrare qualora si renda necessario) dall'altro di eseguire un'ecografia che consente di indirizzare al meglio il paziente nel percorso ospedaliero (es. accesso diretto in sala operatoria in caso di traumatizzato instabile con versamento addominale).

L'elicottero del futuro dovrà garantire gli spazi necessari per l'accesso al paziente da entrambi i lati, la possibilità di allocare tutti i presidi previsti per il primo trattamento del paziente critico, la possibilità di inviare già durante il volo tutti i parametri clinici e le immagini disponibili, al fine di consentire un monitoraggio real time per il team che prenderà in carico il paziente in ospedale.

SIAARTI in quest'ottica ha organizzato diverse attività:

  • Congresso internazionale Remote nel mese di dicembre 2019 con il quale SIAARTI ha riunito alcuni dei massimi esperti internazionali dell'elisoccorso. Un'iniziativa di grande risalto, che ha avuto un ottimo ritorno di interesse e richieste di collaborazione a livello europeo e mondiale
  • Creazione di gruppo di lavoro per la scrittura di linee guida sull'elisoccorso secondo la metodologia GRADE adottata dal Ministero della Salute, non esistendo linee guida specifiche sull'elisoccorso basate sulla revisione sistematica della letteratura. I risultati saranno presentati nell'ambito del congresso nazionale SIAARTI di ottobre
  • Iniziative di formazione con impiego della metodologia High fidelity simulation, impiegando un mock up di elicottero AW 169, grazie alla collaborazione con Leonardo Helicopters ed il centro di simulazione CRIBO Academy della Croce Rossa Italiana di Bologna. Si tratta di un esempio concreto di formazione dedicata allo sviluppo delle competenze tecniche e non tecniche (non technical skills) dei team medico infermieristici e tecnici che operano in elisoccorso. E' una modalità di formazione CRM che è patrimonio del mondo aeronautico. Il primo corso SIAARTI è in programma il 28 maggio 2019 presso il centro CRIBO e sarà seguito da altre edizioni aperte ai soci e non soci SIAARTI. In particolare, la formazione all'elisoccorso per specializzandi rappresenta un elemento di grande impegno che SIAARTI metterà a disposizione per consentire l'approfondimento delle tematiche specifiche legate all'elisoccorso, nell'ambito del percorso di specializzazione
  • Accordo di collaborazione con Leonardo Helicopters per lo sviluppo dell'elicottero del futuro.
    L'Accordo ha come obiettivo la crescita delle capacità di missione delle eliambulanze e dell'efficacia dei servizi medici collegati al loro impiego attraverso, ad esempio, lo studio di nuove configurazioni interne dei futuri elicotteri, la definizione di nuove linee guida e standard per i medici e la loro formazione, sia in Italia che a livello internazionale. Sfruttare appieno le potenzialità dell'Elisoccorso, generando benefici per i cittadini e ottimizzazione delle risorse, richiede infatti una focalizzazione sulla capacità dell'elicottero che deve essere in grado di volare di giorno e notte in tutte le condizioni meteo e in tutti gli ambienti, la valorizzazione del ruolo del personale medico, nella quasi totalità dei casi rappresentato da medici anestesisti rianimatori, e l'efficace interazione tra l'esperienza del medico e le tecnologie presenti a bordo.
    Nell'ambito della collaborazione SIAARTI contribuirà al miglioramento delle capacità delle eliambulanze in linea con l'evoluzione dei requisiti operativi e scientifici e all'analisi delle esigenze del personale medico e del sistema sanitario nazionale, fornendo anche supporto per l'addestramento. Leonardo metterà a fattor comune e a disposizione di SIAARTI capacità industriali e tecnologiche e la propria consolidata esperienza nel settore dell'elisoccorso a livello internazionale
  • Partecipazione ed organizzazione di sessioni congressuali dedicate al tema dell'elisoccorso in occasione di eventi organizzati da SIAARTI

 

SIAARTI AND HEMS GUIDELINES

Flying Intensive Care Project

Over the last year, SIAARTI has undertaken a path of great commitment in the helicopter rescue sector.

The anesthesiologists and resuscitators are the Medical Crew's team-leaders on board helicopters employed in rescue activities in Italy. The specific training course of the anesthesiologist-resuscitator also includes the area of emergency.

SIAARTI shares, in particular, the definition of the Critical Emergency Medicine - CREM, which identifies in the anesthesiologist-resuscitator "the medical figure with the appropriate skills" able to manage the treatment of acute and critical patients, both in hospital and on the territory. Emergency activity is a natural extension of the ability to treat complex patients in intensive care.
The model that SIAARTI adopts for the helicopter emergency service is that of a flying intensive care unit (or "a flying hospital"), in the sense of ensuring the possibility of treating the most critical patients on the spot and during transport to the suitable hospital destination, with the possibility of ensuring the monitoring and interventions necessary to stabilize the patient in-flight, as well as on the road.  Such model allows the anticipation of treatment before arrival at the hospital, offering the standards of an intensive care unit, enabling life-saving interventions (e.g. in-flight intubation and/or defibrillation without landing). It also performs an ultrasound scan, making it easier to choose the best Hospital pathway/ward, once landed (e.g. direct access to the operating room in the event of an unstable trauma with abdominal effusion).

The helicopter of the future will have to guarantee the necessary access spaces to load the patient from both sides, the possibility of allocating Critical Patient First Treatment Medical station, the possibility of sending all available clinical parameters and images during flight in order to allow a real time monitoring thus helping the hospital team that will take care of the patientfor the team that will take care of the patient.

In this perspective, SIAARTI has organized several activities:

- International Remote Congress in December 2019 during which SIAARTI will bring together some of the leading international helicopter rescue experts. An initiative placed high on the agenda. Past edition achieved much success, with many requests and international collaborations
- Creation of a working group for the writing of HEMS guidelines on helicopter rescue according to the GRADE methodology adopted by the Ministry of Health. At present, there are no specific guidelines on helicopter rescue based on systematic review of the literature. The results will be presented at the SIAARTI national congress in October
- Training initiatives using High Fidelity simulation methodology, using an AW 169 mock-up, thanks to the collaboration with Leonardo Helicopters and the CRIBO Academy simulation center of the Italian Red Cross in Bologna. The latter represents a concrete example of training dedicated to the development of technical and non-technical skills for medical nursing teams and technicians working in helicopter rescue. It is a CRM training method that is part of the aeronautical world. The first SIAARTI course is scheduled for May 28, 2019 at the CRIBO center and will be followed by other editions open to SIAARTI members and non-members. In particular, helicopter rescue training for specialists is a great commitment that SIAARTI will make available to allow in-depth analysis of specific issues related to helicopter rescue, in a specialization course
- Collaboration agreement with Leonardo Helicopters for the development of the helicopter of the future.
The purpose of the Agreement is to increase mission capabilities of ambulances and the effectiveness of medical services linked to their use. For example, through the study of new internal configurations of future helicopters, the definition of new guidelines and standards for doctors and their training, both in Italy and internationally. Making full use of the potential of the Helicopter rescue, generating benefits for the citizens and optimizing resources. Such goal requires a focus on the capacity of the helicopter, which must be able to fly day and night, in all weather conditions and in all environments; the enhancement of the role of medical personnel, manly represented by resuscitation anesthesiologists, and the effective interaction between the doctor's experience and the technologies on board.SIAARTI will contribute to improving the capacities of air ambulances consistent with the evolution of the operational and scientific requirements and the analysis medical personnel's needs and of the national health system.  Training support will also be provided. Leonardo will put at SIAARTI's disposal and common factor its industrial and technological capabilities, and its consolidated international experience in the helicopter rescue sector.

- Participation and organization of conference sessions dedicated to the helicopter rescue topic during events organized by SIAARTI



© 2015 SIAARTI