Commento al documento di consenso dell'Ospedale Meyer

In riferimento al documento di consenso "Analgosedazione procedurale pediatrica in pronto soccorso" pubblicato sul sito dell'Ospedale Meyer i Consigli Direttivi SIAARTI e SARNePI esprimono quanto segue:


Roma, 22 novembre 2017

Gentile Dott.ssa Idanna Sforzi,

in merito alla richiesta di patrocinio per il documento: "Analgosedazione procedurale pediatrica in pronto soccorso" i Consigli Direttivi della SIAARTI e SARNePI, esprimono le seguenti considerazioni:

1.     nessun rappresentante ufficiale delle nostre Società Scientifiche è stato inserito nel comitato tecnico scientifico, nel comitato di scrittura o tra i membri della giuria, dei relatori e dei discussant. Ciò ha impedito un fattivo confronto sulle diverse tematiche trattate.

2.     la Consensus prevede la possibilità che pediatri, medici dell'emergenza (e infermieri?!!) possano effettuare sedazioni con potenti farmaci ipnotici eventualmente associati ad analgesici oppioidi. A parte le possibili implicazioni giuridiche legate all'utilizzo di tali farmaci da parte di non anestesisti, tale scelta non è comunque condivisibile nell'attuale realtà sanitaria italiana. A differenza di quanto avviene per esempio nei Paesi anglosassoni, nel nostro Paese non esistono percorsi formativi "certificati" né processi strutturati e riconosciuti di "ri- certificazione". Non esiste quindi un'autorità in grado di garantire la effettiva acquisizione e mantenimento delle competenze necessarie per effettuare in sicurezza la procedura in età pediatrica. L'ipotesi di demandare il controllo di tali processi educativi alle singole strutture ospedaliere è priva di ogni ragionevole fondamento non avendo certezza dei risultati ottenuti. L'assenza di percorsi legalmente riconosciuti espone oltretutto gli operatori (e i formatori) a possibili conseguenze di tipo legale.

3.     Il Consiglio Direttivo ritiene che le procedure in sedazione in età pediatrica possano essere effettuate:

a.     da un anestesista-rianimatore che soddisfi i requisiti richiesti dal documento: "Standard organizzativi SIAARTI-SARNePI per l'anestesia in età pediatrica";

b.     da un pediatra specialista anche in Anestesiologia e Rianimazione e/o con almeno 3 anni di esperienza  a tempo pieno in terapia intensiva pediatrica e che risponda ai requisiti del succitato documento.

 

I Consigli Direttivi esprimono pertanto parere contrario alla concessione del patrocinio per il documento in oggetto.

Cordiali saluti.

​Il Presidente SIAARTI

Dott. Antonio Corcione




siaarti-logo-piccolo-firma-email.jpg
Il Presidente SARNeEPI
Prof. Giorgio Conti

LETTERA SIAARTI SARNePI - Roma, 22 novembre 2017 (1).jpg

                                     





© 2015 SIAARTI