L’utilizzo delle trasfusioni di sangue allogenico resta relativamente elevato ed è ancora caratterizzato da una ampia variabilità tra centri e professionisti. Inoltre, le trasfusioni di sangue sono collegate a rischi e complicanze piuttosto note: dalle reazioni trasfusionali, alla immunomodulazione, alla TRALI. Infine, esiste un’evidenza crescente sul fatto che un gran numero di pazienti critici che vengono trasfusi, ancora oggi potrebbe non avere vantaggi tangibili da tale trattamento. Il Patient Blood Management (PBM) è un approccio multidisciplinare, multimodale e personalizzato volto a ridurre o eliminare la necessità di trasfusioni allogeniche attraverso la gestione evidence-based dell’anemia, la riduzione delle perdite e l’ottimizzandone delle strategie volte al risparmio del sangue. Da questo punto di vista, gli Anestesisti Rianimatori hanno chiaramente un ruolo chiave nei programmi di PBM ospedalieri. L’approvazione del documento del Centro Nazionale Sangue sul PBM, alla cui stesura SIAARTI ha partecipato attivamente, è un ulteriore segnale del forte impegno della Società verso un utilizzo della risorsa trasfusionale che sia ispirato sempre di più a principi di evidenza ed appropriatezza.

Patient Blood Management.pdf

Gianni Biancofiore

Coordinatore GdS Donatori multiorgano e Anestesia e Terapia Intensiva nei trapianti d’organo

Massimo Antonelli

Presidente SIAARTI

© 2015 SIAARTI