Nel corso del suo incontro del 9 luglio 2021, il Consiglio Direttivo SIAARTI ha approvato una policy sulla diversità e inclusione della Società, volta a diffondere tra i soci e le socie e tra tutti i cittadini e le cittadine i valori delle pari opportunità e della valorizzazione delle differenze determinate da genere, provenienza (anche regionale e/o da una delle tre macroaree geografiche dell’Italia), età anagrafica, competenze, esperienza e livello lavorativo,  ambito di interesse prevalentemente esercitato nei campi della disciplina (Anestesia e Medicina perioperatoria; Rianimazione e Terapia intensiva; Medicina critica dell’Emergenza; Medicina del dolore e cure palliative; Medicina iperbarica; Cure Materno-Infantili), tipo di attività lavorativa (ospedaliero, universitario, servizio pubblico o privato).

In linea con la Legge Golfo-Mosca 120/2011, ma ancor più con le Call to Action europee di settore specialistico e il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza #NextgenerationItalia, approvato dal Consiglio dei Ministri il 12 gennaio 2021, l’obiettivo della Policy SIAARTI in materia di diversità e inclusione è, infatti, quello di garantire che la diversità e l’inclusione siano valori esplicitamente tenuti in considerazione, tanto nei processi decisionali, quanto nelle attività (formative, di ricerca, ecc.) societarie di sostegno allo sviluppo professionale e alla crescita culturale.

Negli ultimi anni, l'impegno di SIAARTI in questo campo, mostrato ad esempio dall'adesione nel 2020 al Manifesto per un maggiore equilibrio di genere in Sanità, ha portato a dimostrati importanti, come dimostrato dall'accresciuta rappresentanza femminile nelle faculty dei congressi della Società.

CLICCA QUI PER LEGGERE LA POLICY

Other news